silvio-carta-insolite-tentazioni-mockup-kiwiadv-horeca.jpg
silvio-carta-insolite-tentazioni-mockup-kiwiadv-gdo.jpg
insolite-tentazioni-campagna-kiwi-adv-per-silvio-carta-impianto-partenze-aeroporto-cagliari.jpg
realizzazione grafica pubblicità aeroporto Cagliari Elmas
silvio-carta-insolite-tentazioni-6x3-kiwi-adv.jpg

Ideazione campagna pubblicitaria “Insolite tentazioni” per Silvio Carta

Ideazione campagna pubblicitaria “Insolite tentazioni” per Silvio Carta, un lavoro che nella sua apparente semplicità, ha rappresentato una bella sfida per la nostra agenzia kiwi adv per due motivi; il primo: il cliente veniva seguito in precedenza e da diversi anni da una importante agenzia di comunicazione ben strutturata, il secondo: il brief chiedeva espressamente che non venissero utilizzate immagini femminili e la promozione di due prodotti “Silvio Carta” contemporaneamente, il Mirto, famoso liquore sardo e il Chrysos, un amaro prodotto dalla pianta dell’Elicriso e praticamente sconosciuto al pubblico. Abbiamo voluto rischiare, proponendo al cliente un’idea originale e una campagna lontana dai soliti cliché associati ai prodotti sardi: il muretto a secco, il mare sullo sfondo, il costume tipico, le bacche di Mirto dcc, ormai visti, stravisti e quantomai banali. Fortunatamente il committente e il suo staff hanno sposato la nostra idea ed è nata “Insolite tentazioni” una campagna pubblicitaria metaforica.

Lo slogan posizionato al centro nella parte alta della composizione, le due bottiglie in primo piano, una a destra e lʼatra a sinistra in contrapposizione nei punti di maggiore fuoco dell’attenzione. Lo sfondo bianco, con una leggera sfumatura come l’appoggio su un piano per mettere in risalto le bottiglie. Parlando di un prodotto molto conosciuto come il “Mirto Rosso” e uno invece molto più di nicchia come “Chrysos”, il concetto è stato quello di creare un contrasto positivo e una ambivalenza fra i due prodotti, così da voler dire “Se non vi abbiamo mai deluso con il Mirto, perché non provare anche questa “insolita” novità (qui spunta la tentazione)? Le due bottiglie generano unʼombra, che si staglia sullo sfondo come due sagome appena accennate ma “leggibili”, la bottiglia del Mirto, genera lʼombra di un Angioletto, mentre quella del “Chrysos” genera lʼombra di un Diavoletto, tutto molto stilizzato, un po come in quei fumetti dove lʼombra sembra vivere di vita propria. Entrambe le presenze accarezzano le bottiglie bramandone il contenuto. Al centro in basso, a chiudere, il logo e l’indirizzo del sito web, senza tralasciare il dettaglio della dicitura “bevi responsabilmente“.

La campagna è stata declinata, per le linee GDO e HO.RE.CA. in svariati formati, dai manifesti 6×3 alle classiche locandine da vetrina, fino ad arrivare ai formati personalizzati per gli impianti degli aeroporti di Cagliari-Elmas (partenze e arrivi), Olbia e Alghero.

Cliente: Silvio Carta Anno: 2013 Città: Oristano